La passeggiata lungo la Strada Romana di Polpet è un itinerario classico della zona, molto frequentato sia dalle persone che desiderano fare due passi poco impegnativi tra i faggi, i reperti archeologici e le casere disseminate ai bordi della strada sterrata, sia dai corridori che possono proseguire l’itinerario fino a Soverzene, Longarone e oltre. Il tratto dell’antica Strada Romana è un pezzo dell’antica direttrice Norica che, attraverso il Cadore, portava ai territori d’Oltralpe, e proprio qui si collegava con quella che alcuni studiosi suppongono essere stata la Claudia Augusta Altinate, dove sono stati fatti ritrovamenti importanti dell’epoca romana: resti di accampamenti, di residenze e sepolture, utensili e monete. d’altro canto basti pensare che la zona di Polpet era un accampamento romano, come suggerisce il suo etimo: Castrum populetum. La Strada Romana di Polpet di Ponte nelle Alpi fa parte della Lunga Via delle Dolomiti, una pista cicloturistica che segue il percorso della vecchia ferrovia e arriva fino a Cortina d’Ampezzo. Dall’inizio della strada romana è possibile rendere il sentiero che sale verso il Monte Frusseda, lungo il quale si incontra la Chiesetta di Sant’Andrea in monte (741 m).

Difficoltà: