Il percorso ciclabile del Cansiglio è una vera e propria prova di allenamento su pedali tra alcune splendide località delle province di Belluno e Treviso.
Affrontare il percorso ciclabile del Cansiglio dà la possibilità agli amanti della bicicletta di godere di alcuni dei più bei panorami della regione Veneto, stando però attenti al traffico e a scegliere le vie più sicure, perché non tutto il tracciato è coperto da piste ciclabili.

Il punto di partenza perfetto del percorso ciclabile del Cansiglio è Nervesa della Battaglia, da dove è necessario iniziare a pedalare, fino a raggiungere Vittorio Veneto.
Dalla cittadina trevigiana è possibile seguire la strada Pedemontana, fino alla salita di Piancavallo, una decina di chilometri abbastanza impegnativi, che si fa più dolce man mano che si continua a pedalare.
Ad una salita segue spesso una discesa e da Piancavallo si scende fino ad arrivare nei pressi del lago di Barcis.

A questo punto, il percorso ciclistico del Cansiglio continua seguendo la strada della Val Cellina, ora la direzione è Longarone, con il passaggio sopra la frana del monte Toc, la diga del Vajont e una discesa tra le gallerie che portano fino in paese, per poi raggiungere Ponte nelle Alpi. Seguendo per il rione Santa Caterina basta prendere a sinistra, in direzione dell’Alpago.
Raggiunto Farra d’Alpago e lo splendido lago di Santa Croce è necessario affrontare le curve del Passo del Fadalto, che si percorrono in discesa per arrivare nuovamente a Vittorio Veneto, da dove è possibile proseguire per Cison di Val Marino, Follina, Guia e poi ancora Bigolino, Covolo, Crocetta del Montello e infine il traguardo: Ciano.

18 - valdobbiadene - percorso ciclistico del cansiglio