Il percorso cicloturistico lungo la litoranea veneta si dispiega per 26 km e richiede mediamente 3 ore di tempo.

L’itinerario è il seguente: Torre di Fine, Revedoli, Porte del Revedoli, Marina di Eraclea, Duna Verde, Brian, Torre di Fine, Ponte La Spiga, Via Tre Gai, Revedoli, Torre di Fine

Descrizione: Dalla piazzetta di Torre di Fine si procede in direzione della spiaggia, svoltando immediatamente a destra lungo via Revedoli. Da qui si prosegue lungo il fiume e si supera un incrocio che conduce a Marina di Eraclea.

Il percorso continua tra il canale e le piccole case che formano la caratteristica borgata fluviale di Revedoli: gli attracchi di barche e gli strumenti da pesca evidenziano qui il rapporto ancora stretto tra gente e fiume.
Si prosegue deviando a sx seguendo una stradina non asfaltata che costeggia il tratto iniziale del Canale Revedoli, raggiungendo poco dopo il punto di diramazione del Canale dall’alveo del Piave, presso le Porte che segnavano la prosecuzione della storica Litoranea Veneta verso est.

ll paesaggio che si dispiega è affascinante: fatiscente per le abitazioni e le strutture abbandonate, romantico per i canneti golenali che costeggiano il fiume e le grandi bilance frequentate dai gabbiani.

Da qui si procede verso destra in direzione di Marina di Eraclea; si scende verso la spiaggia più verde dell’alto Adriatico, caratterizzata da un insediamento balneare letteralmente immerso nel verde cupo di un’estesa pineta ottuagenaria.

Si svolta a sinistra al primo incrocio-svincolo e si procede verso est alle spalle dell’insediamento urbano, si prende quindi la stradina che prosegue, ancora parallela al litorale, attraversando la piatta e disalberata Tenuta Pasti.
Il paesaggio è suggestivo ed è caratterizzato dal succedersi di appezzamenti a monocoltura. Raggiunto uno svincolo si prosegue dritti, si superano alcuni incroci di accesso a villaggi turistico-balneari e si accede a Valle Altanea, bonificata verso la metà degli anni ’60 ed oggi in parte trasformata in verde e ondulato campo da golf.
Alla rotatoria collocata al centro dell’area agraria di Valle Altanea si svolta a sinistra e si raggiunge la borgata di Brian. Superato il ponte sul Canale Largon si svolta a destra e si giunge presso le Porte di Brian, gigantesca chiusa la cui manovra impedisce la risalita di acque salate negli alvei irrigui della bonifica.
Da qui si prende la rotabile che costeggia il canale Largon e si procede verso Torre di Fine.

 

Difficoltà: