Sulle orme dell’orso delle caverne” è un itinerario naturalistico e paleontologico che si trova nel Comune di Lamon, lungo il torrente Senaiga.

L’itinerario percorre sentieri del territorio comunale toccando grotte e luoghi in cui è testimoniata la presenza nel Neolitico dell’Ursus speleus, l’orso delle caverne che anticamente abitava queste zone.

Il percorso ha inizio nell’abitato di La Val, e passando per Case Franza giunge alle porte della Val Cengia: da qui in poco tempo è possibile ammirare la grotta di San Donato, chiamata anche Bus de la Bela, in cui è stata rinvenuta la maggior parte dei resti dell’orso delle caverne. Tra l’altro, lo scheletro completo di uno di questi animali è stato ricostruito e posto nell’atrio del municipio di Lamon.

Dalla grotta, dopo aver ammirato la bella cascata che si trova a pochi minuti dalla stessa, si continua a seguire il sentiero, molto ripido ed in certi punti attrezzato, che risale la sinistra orografica del torrente fino alle Case del Pian per poi scendere, in direzione del Molin de Sot, fino ad una centrale idroelettrica sul Senaiga, dove si attraversa due volte il corso d’acqua su ponti di corda.

Proseguendo, si risale fino al punto più spettacolare del percorso, in cui è possibile gustarsi lo spettacolo della Cascata del Salton e della Grotta dell’acqua nera. Da lì si ritorna a Case del Pian, per poi tornare verso la partenza attraversando caratteristici borghi.

01 - Lamon - Valle del torrente Senaiga
18 - lamon - valle del torrente senaiga

Difficoltà: