Il Kodinzon, è una conserva di mele ricavata da mele essiccate dalla polpa asciutta, provenienti dal territorio bellunese.
Si tratta di un prodotto P.A.T. tipico della località di San Zenon di Sospirolo; il nome deve il suo etimo a kodinz che in dialetto bellunese significa pezzo di mela essiccato.

Il Kodinzon esiste da almeno 5 secoli, ed è stato brevettato dalla signora Agnese Lise di Sospirolo. Si utilizzano circa 9-10 Kg di mele per produrre circa 1 Kg di prodotto finito.
Il Kodinzon è una prelibatezza tipica della cultura popolare e contadina bellunese che nasce dalla necessità dei contadini di nutrirsi di cibi energetici utili alla sopravvivenza durante il duro lavoro nei campi o nelle montagne.

Il Kodinzon veniva anche prodotto, in particolare, per venire poi regalato ai bambini nel periodo natalizio. Si tratta di un prodotto molto gommoso, simile alla caramelle, dal sapore molto dolce che va consumato a pezzettini. Non richiede alcuna aggiunta di zucchero, è totalmente naturale e considerato molto energetico.

La tecnica con cui si produce il kodinzon era utilizzata in passato anche per essiccare albicocche, pere, prugne e pesche. Le mele utilizzate per produrre questa prelibatezza sono antiche varietà della zona di Belluno: mele Rosette, mele Renette, Mele Ferro Cesio.

Ingredienti Mele Preparazione I frutti sbucciati sono tagliati a pezzetti e cotti fino a ottenere un purè che viene disteso sopra una grata di metallo e posto ad asciugare in un essiccatoio.
Dopo 24 ore le sfoglie, spesse pochi millimetri, sono tagliate in pezzi più piccoli o in barrette e possono essere consumate.

Ingredienti

Mele

Preparazione

I frutti sbucciati sono tagliati a pezzetti e cotti fino a ottenere un purè che viene disteso sopra una grata di metallo e posto ad asciugare in un essiccatoio.

Dopo 24 ore le sfoglie, spesse pochi millimetri, sono tagliate in pezzi più piccoli o in barrette e possono essere consumate.

Sospirolo (BL) - 32037