Il formaggio di Trichiana vanta una vasta varietà di prodotti caseari di qualità riconosciuta a livello nazionale: formaggio di latteria intero e magro di varie stagionature, il formaggio Pramaor, il Fio delle Dolomiti, la Frontinella, il Pianezze, caciotte normali e speziate, il formaggio dolcelatte, il formaggio pressato, il formaggio Melere da piastra, il formaggio schiz, la ricotta, il burro e il mascarpone.

Il formaggio di Trichiana viene prodotto in una cooperativa il cui caseificio esiste dal 1930: vi si lavorano circa sedici quintali di latte al giorno, latte che proviene esclusivamente dalle aziende agricole locali e trattato in maniera del tutto genuina. Il processo di trasformazione dal latte al formaggio è una vera e propria arte che pochi riescono a mettere in pratica con ottimi risultati: la caseificazione è scandita da tre tappe fondamentali: la coagulazione del latte da cui si ottiene il caglio, lo spurgo del siero e la stagionatura della cagliata.

La coagulazione consiste nella precipitazione della caseina e del grasso presenti ne latte che si separano dal siero. Una volta formatasi la cagliata viene rotta in pezzi con uno strumento lo spino. Il caglio viene poi cotto a varie temperature a seconda del tipo di formaggio che si vuole ottenere. La stagionatura può durare da poche ore a molti mesi, a seconda del tipo di prodotto che si vuole ottenere.

Trichiana