Il Fagiolo di Lamon è un prodotto tipico della zona che circonda l’omonimo comune, simbolo della tradizione culinaria bellunese ed insignito della denominazione I.G.P.

Questo legume arrivò nel comune bellunese attorno al 1530: la leggenda vuole che un funzionario di papa Clemente VII, il frate Pietro Valeriano, ebbe da lui in dono alcuni fagioli provenienti dalla zona della Spagna e, recatosi nella zona di Lamon, li  seminò. In realtà non fu un processo immediato quello della seminagione del fagiolo perché la popolazione credeva che i legumi fossero poco digeribili. Tuttavia presto il fagiolo prese piede nelle vallate lamonesi, spesso consociato ad altre colture.

Il Fagiolo di Lamon si divide in quattro diverse qualità: lo Spagnol che si distingue per la sua forma ovoidale, il Canalino dalla buccia molto spessa,lo Spagnolet di forma ovoidale ma più piccolo del precedente e il più grande di tutti ovvero il Calonega; si differenziano quindi per grandezza, forma e tipo di pasta.

Il Fagiolo di Lamon è stato per secoli l’alimento alternativo alla carne consumato dalle classi povere: infatti è un prodotto dalle ricche qualità organolettiche.

Questo particolare tipo di legume è ottimo consumato da solo, perfetto per le zuppe e ottimo sostituto della carne.

Ingredienti

Zuppa di zucca, peperoni, fagioli di Lamon e orzo

  • 200 g. di zucca pulita
  • 1 peperone giallo abbastanza grosso
  • 3 patate medie
  • 200 g. circa di fagioli Lamon cotti
  • 60/70 g. di orzo
  • menta
  • rosmarino
  • maggiorana
  • salvia
  • peperoncino secco (a pezzi o in polvere, come preferite)
  • 2 cucchiai di olio evo
  • sale

Preparazione

Pulite e tagliate tutte le verdure in tocchetti piccoli e fatele insaporire in pentola con l’olio evo. Coprite con acqua calda fino appena sopra al volume e salate.

Aggiungete le erbe che avrete tagliato sottilmente e il peperoncino, i fagioli precedentemente lessati e coprite; lasciate cuocere a fuoco medio per 15 minuti circa.

Controllate che la zuppa non si asciughi troppo. Passati i 15 minuti aggiungete l’orzo e lasciate cuocere per il tempo indicato in confezione, per il mio sono serviti 12 minuti. Naturalmente se usate un orzo che non è precotto e quindi necessita di tempi più lunghi, aggiungetelo da subito nella zuppa. Se serve aggiungete acqua, l’orzo deve averne per cuocere, mescolate e controllate di sale.

Lasciate cuocere sempre a fuoco medio. Servite con un goccio di olio a crudo.

Lamon