Il vincheto di Celarda è una riserva naturale di popolamento animale in comune di Feltre. Il vincheto è stato istituito nel 1971, è popolato da varie forme di vita acquatica  e da numerosi tipi di uccelli: questo perché la riserva abbonda d’acqua.

Il clima è di tipo continentale, con forti precipitazioni soprattutto in primavera.

L’area prende il nome dalla coltivazione di vimini che ha una storia risalente al 1887, anno in cui l’area è stata data in uso al Ministero dell’Agricoltura che decise di intraprendere questa coltura.

Per quanto riguarda la flora del vincheto di Celarda, si è visto che l’acqua caratterizza la vegetazione del posto; formazioni di salice bianco, ontano nero e pioppo, al quale si associa la foresta riparia mista dove sono più frequenti ontani, olmi e frassini. Nonostante l’area sia protetta, molta parte della superficie boschiva è stata profondamente segnata dall’intervento dell’uomo, tant’è che vi crescono specie alloctone quali l’abete rosso, la robinia e il platano.

La fauna del vincheto di Celarda è molto ricca: si annoverano otto specie di anfibi; pochi invece i rettili a causa del clima rigido nel periodo invernale. La popolazione ornitica è la più ricca del vincheto, data anche la vicinanza al fiume: si contano 45 specie che nidificano all’interno della riserva e altre 17 in zone limitrofe.

02 - feltre - vincheto di celarda

Celarda - Feltre (BL), 32032