Villa Fulcis Montalban, a Safforze di Belluno, è la splendida dimora fatta costruire dalla famiglia Fulcis intorno alla prima metà del XVII secolo.
Adagiata ai piedi dell’imponente e maestoso massiccio del monte Serva, Villa Montalban rispecchia in pieno le caratteristiche delle tipiche ville venete.

Villa Fulcis Montalban è costituita da un complesso di edifici, dove la struttura principale fungeva da dimora per la facoltosa famiglia mentre le due ali esterne ospitavano le stalle, le abitazioni di servi, le cucine e naturalmente la cappella.

Villa Fulcis Montalban si presenta in tutta la sua magnificenza a partire dalla facciata principale: un susseguirsi di archi e colonne, che si rincorrono negli affreschi esterni, in un gioco di richiami e prospettive. Gli stemmi della famiglia Fulcis, aquile con ali spiegate, con la stella dei cavalieri di Malta, campeggiano fieri circondati da trofei militari e bandiere.
Gli interni della villa, hanno ospitato personaggi illustri: in epoca napoleonica, il generale Andrea Messena (1799) e il viceré d’Italia Eugenio Beauharnais (1809), durante il regno d’Italia, il re Vittorio Emanuele III di Savoia e la regina Elena (1903) . Un tempo ricoperti di splendidi affreschi, sono stati purtroppo rovinati durante la Prima Guerra Mondiale.

Il parco che si apre al cospetto di Villa Fulcis Montalban è un’ampia distesa verde, spezzata solo dal lungo viale di ghiaia che dai cancelli conduce fino all’abitazione.
Oggi Villa Fulcis Montalban è proprietà del comune di Belluno che cede gli spazi a diverse associazioni.

61 - belluno - villa montalban

Safforze, Belluno (BL) 32100