Opera di archeologia industriale, la presa del consorzio di bonifica Brentella a Fener è uno sbarramento fluviale realizzato tra il 1926 e il 1929 per volontà del Consorzio Brentella, ora Consorzio Piave.

L’opera è stata progettata inizialmente da Gustavo Bucchia e Giobatta Dall’Armi nel 1885 e rivista nel 1912 da Guido Dall’Armi, per poi essere effettivamente conclusa nel 1929. Questo moderno sistema di presa per le acque del fiume Piave si era reso fondamentale per poter sfruttare al meglio il corso del fiume per le attività industriali della zona e per la produzione di energia idroelettrica attraverso le centrali che furono poi costruite negli anni seguenti.

Costruita in calcestruzzo armato, fu un’importante novità all’epoca dal punto di vista tecnologico, perchè tutte le prese precedenti in quel tratto del Piave erano costruite in modo rudimentale con legno e rami, ed erano ormai diventate inadeguate per sfruttare a pieno le potenzialità del Piave, che oltretutto all’epoca variò parzialmente il proprio corso rendendo ancora più obsolete le precedenti prese. La struttura prevedeva uno scivolo per i pesci, uno sghiaiatore e una diga di pianta a mezzo imbuto schiacciato.

La presa del consorzio di bonifica Brentella a Fener è oggi ben visibile sia dalla Strada Regionale 348, che dal Ponte di Fener.
Per le visite è possibile contattare il consorzio.

03 - alano di piave - presa del consorzio bonifica brentelle fener
01 - alano di piave - presa del consorzio bonifica brentelle fener

Strada Statale 348 Feltrina - Fener, Alano di Piave (BL) 32031

+39 0423 2917

info@consorziopiave.it

http://www.consorziopiave.it

Orari

Aperto in orari d’ufficio. Chiuso il venerdì pomeriggio.