Piazza Maggiore ha una planimetria mossa, sistemata a terrazzo, ed è animata da vari elementi scultorei; nonostante abbia subito molte trasformazioni nel corso dei secoli, conserva un impianto fortemente Rinascimentale.

Per i Romani era la cosiddetta platea maior, un centro monumentale molto più esteso rispetto alle dimensioni attuali della piazza, con un sistema di intercapedini che fungevano da canali di scarico.

Attorno al 1500 in Piazza Maggiore vennero ricostruiti Palazzo della Ragione, la loggia Pubblica e la Chiesa di Santo Stefano che erano andati parzialmente distrutti nel 1510.

Nel 1868 l’architetto Giuseppe Segusini realizzò l’attuale pavimentazione ciottolata della Piazza Maggiore e ricostruì in chiave neogotica palazzo Guarnieri.

La piazza è quadripartita e divide idealmente in quattro la città di Feltre: gli antichi rioni di Castello, Duomo, Santo Stefano e Port’Oria. Piazza Maggiore è inoltre caratterizzata dal fatto che è costruita in tre grandi nuclei: uno per i luoghi del potere, un altro per le autorità ecclesiastiche ed il terzo per otia e negozia della vita pubblica.

Piazza Maggiore è celebre anche perché dal 1979, ogni prima settimana d’agosto, si svolge il famoso Palio di Feltre, evento spettacolare a cui partecipano sempre molti spettatori e che vede l’impiego di numerosi volontari per la realizzazione.

Piazza Maggiore - Feltre (BL) 32032