Piazza dei Martiri è la piazza più grande di Belluno, considerata il “salotto” della città e fulcro della vita commerciale del capoluogo dolomitico.

Spazio di grandi dimensioni e di forma allungata, è da sempre lo spazio pubblico privilegiato della città. Ad ovest presenta una splendida terrazza affacciata sul Piave e sulla Valbelluna, che gode di un panorama mozzafiato. Ad est la piazza si chiude con l’adiacente Piazza Vittorio Emanuele II, in cui si trovano il Teatro Comunale e porta Dojona.

Sul lato sud originariamente correvano le mura cittadine, di cui ora unico segno visibile resta Porta Dante, una delle cinque porte aperte sull’antico fronte di difesa. Sempre sullo stesso lato, in modo parziale, e sull’intero lato nord, corrono degli splendidi porticati sotto cui si raccolgono caffè ed attività commerciali di ogni genere. Sempre sul lato nord, si trova la Chiesa di S.Rocco, di stile barocco, edificata nel 1561.

Al centro della piazza è possibile ammirare degli splendidi giardini, in cui spicca il Monumento alla Resistenza realizzato da Augusto Murer nel 1965.

Altro elemento peculiare di Piazza dei Martiri è il “listón”, camminata centrale della piazza su cui i bellunesi passeggiano e si incontrano. Proprio in questa zona è possibile vedere i lampioni su cui, il 17 marzo 1945, vennero impiccati quattro partigiani: proprio da questo fatto prende il nome la piazza, fino allora conosciuta dai bellunesi come Piazza Campitello, o Campedél in dialetto.

02 - Belluno - Piazza dei Martiri
03 - Belluno - Piazza dei Martiri

Piazza dei Martiri, 32100 Belluno, BL, Italia