Palazzo Crepadona si trova nel cuore di Belluno, e al suo interno trovano spazio la Biblioteca Civica della città e importanti spazi espositivi.

Prende il nome da una delle antiche famiglie di Belluno, i Crepadoni, ed è uno dei più importanti palazzi cittadini: la struttura è probabilmente frutto dell’unione tra alcune case romane preesistenti ed alcune strutture di fortificazioni medievali, vista anche la vicinanza con le mura settentrionali della città.

Completato nel 1558, fu poi progressivamente abbandonato. Nel 1973 il Comune di Belluno lo acquistò e ristrutturò, per donare poi, nel 1981, un nuovo spazio espositivo alla città, e spostare in Crepadona la Biblioteca Civica.

Da allora Palazzo Crepadona ha sempre avuto una vita vivace, caratterizzata da alcune mostre di grande successo, soprattutto tra il 2003 e il 2010, ma anche per lo stretto rapporto dei cittadini con lo stresso, vista la quotidiana frequentazione della Biblioteca.

Nelle sale della tessa sono conservate alcune opere dei pittori bellunesi Masi Simonetti e Ugo da Belluno, mentre nellacorte interna (oggi “occupata” dal Cubo di Botta, copertura della corte realizzata provvisoriamente nel 2007 come nuovo spazio espositivo ma mai più rimossa) trova sede il Sarcofago di Flavio Ostilio e della moglie Domizia, sepoltura romana rinvenuta durante gli scavi del campanile della Chiesa di S.Stefano.

 

51 - Belluno - palazzo crepadona

Via Ripa 3, 32100 Belluno

+390437948093

biblioteca@comune.belluno.it

biblioteca.comune.belluno.it

Orari

Martedì e Giovedì: 14.30-18.00

Mercoledì e Venerdì: 9.00-12.30 14.30-18.00

Sabato: 9.00-12.30

Domenica e Lunedì chiuso (salvo in caso di Mostre)