Il Museo Storico della Bicicletta si trova a Cesiomaggiore, centro noto come il “Paese della Bicicletta” in cui le vie portano il nome di grandi ciclisti.

L’esposizione nasce nel 2007 dalla passione e dalle esperienze di Sergio Sanvido, che ha donato al Comune di Cesiomaggiore la propria collezione, frutto di una vita trascorsa a riparare, produrre e raccogliere biciclette di ogni genere.

L’esposizione è organizzata per sezioni, che ripercorrono nascita ed evoluzione del mezzo, in tutte le sue varianti: dai primi celeriferi settecenteschi agli ultimi sviluppi tecnologici, dalle bici da lavoro usate da arrotini e lattai alle bici da corsa usate da campionissimi come Saronni e Pantani, dalle bici da bambino a quelle militari.

Oltre alla vasta esposizione di mezzi, è possibile restare affascinati anche dalle vasta selezione di componenti meccaniche (freni, pedali, cambi) e da quella di accessori (campanelli, borracce, fanali), che stupiscono per forme, originalità e varietà.

La sezione più approfondita, in ogni caso, resta quella dedicata alle bici da corsa, vera passione di Sergio Sanvido: da Coppi a Bartali, da Moser a Simoni, gli appassionati potranno toccare con mano la storia della bicicletta.

Il Museo è intitolato a Toni Bevilacqua, ciclista veneziano campione del mondi di inseguimento nel 1950 e 1951.

Via Grei 6, Contrada Anquetil - 32030 Cesiomaggiore Belluno

0439 438431

info@museostoricodellabicicletta.it

http://www.museostoricodellabicicletta.it/

Orari

Estivo (a partire dall’ora legale ):

Mercoledì pomeriggio dalle 16.00 alle 19.00
Sabato e domenica dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 16.00 alle 19.00

Invernale:

Mercoledì pomeriggio dalle 15.00 alle 18.00
Sabato e domenica dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 18.00