Il museo del Piave di Caorera sorgeva inizialmente all’interno della canonica della chiesa di Caorera; solo dal 2000 è ubicato in quella che è la sede attuale.

Il museo del Piave è una struttura fondata da don Antonio Pavan e Vincenzo Colognese a scopo commemorativo della Grande Guerra; il comune di Caorera si  trova proprio alle pendici del Grappa, teatro di gravi scontri e forti perdite umane tra il 1917 e il 1918.

La particolarità del museo del Piave è che non esiste un vero e proprio criterio di ricostruzione storica nell’esposizione degli oggetti e dei documenti, il criterio è piuttosto quello sentimentale, derivante dal fatto che chi lo ha allestito è anche chi la Prima Guerra Mondiale l’ha vissuta. I pezzi esposti sono tutti originali, raccolti in anni e anni di ricerca.

Un’altra particolarità del museo del Piave è che si tratta di un museo aperto: il materiale esposto rappresenta solo una parte dell’esposizione, l’idea è quella di far crescere l’allestimento in itinere nei prossimi anni.

Una curiosità: grazie al museo del Piave, al Comune di Vas, alla Regione Veneto e all’Unione Montana Feltrina, è tornato a volare il biplano SPAD XIII sul quale Francesco Baracca fece il suo ultimo volo, precipitando il 19 giugno 1918 nei pressi di Nervesa della Battaglia.

02 - vas - museo del piave a caorera

Piazza Caorera, 1 - Caorera di Vas (BL) 32030

+39 0439 789009

info@museodelpiavevincenzocolognese.it

www.museodelpiavevincenzocolognese.it

Orari

Orari apertura
Sabato: 15.00-18.00
Domenica: 09.00-12.00 e 15.00-18.00
Ingresso unico € 5,00
Visite su prenotazione per gruppi di almeno 10 persone