Il Museo Civico di Belluno è la principale esposizione cittadina, aperta al pubblico dal 1876 e situato in Piazza Duomo, nel cuore della città.

Ospitato nel Palazzo dei Giuristi, del XVII secolo, l’istituzione nacque come raccolta ed esposizione della storia e delle opere locali. I primi due nuclei ad essere ospitati furono la collezione del nobile Florio Miari, composta da manoscritti, bronzi, monete, libri e medaglie, e la raccolta di dipinti del medico Antonio Giampiccoli. Negli anni la collezione e le esposizioni si sono poi allargati, fino a raggiungere l’odierna composizione.

Al piano terra sono esposti importanti reperti archeologici rinvenuti in zona, tra cui lo scheletro completo di un cacciatore del Paleolitico Superiore (circa 12.000 anni fa), rinvenuto in Val Cismon, e reperti in ferro rinvenuti in una necropoli nella zona di Cavarzano.

Vi è poi la sezione dedicata all’età romana e alto-medievale, in cui spiccano il lapidario e alcuni corredi funebri longobardi.

Al piano superiore, invece, è possibile ammirare alcuni importantissimi dipinti, che testimoniano lo sviluppo della città e dell’arte dal secolo XV al secolo XX: in particolare si sottolinea la presenza di opere del Tintoretto, di Palma il Giovane e di Sebastiano Ricci.

Per quanto riguarda la scultura, infine, davvero di valore è l’esposizione di opere, disegni e bozzetti del celeberrimo scultore bellunese Andrea Brustolon.

46 - belluno - museo civico

Piazza Duomo 16, 32100 Belluno

Tel. 0437-913282

museo@comune.belluno.it

http://museo.comune.belluno.it/

Orari

Martedì, Giovedì, Sabato e Domenica: 9.00-12.00

Mercoledì, Venerdì: 9.00-12.00 15.00-18.00

Chiuso il Lunedì e nei giorni 1 maggio, 8, 25 e 31 dicembre, 1 gennaio.

Nei giorni 15 e 16 agosto aperto con estensione pomeridiana (15.00-18.00)