L’escursione alla chiesetta di Sant’Agapito è poco più difficile di una normale passeggiata, il percorso infatti si snoda lungo una strada asfaltata e passa su sentiero solo nel tratto conclusivo.

La deliziosa chiesetta di Sant’Agapito si colloca nel versante sud del gruppo del Monte Palmar, in comune di Cesiomaggiore, sulla destra idrografica del fiume Piave.
La Val Belluna è ricca di piccole chiesette incastonate tra i massicci di roccia delle Prealpi Bellunesi, la chiesa di Sant’Agapito non fa eccezione: unica e solitaria custode di ricordi del passato, che riaffiorano solo in occasione delle visite di qualche amante del nordic walking.

La chiesetta di Sant’Agapito di Cesiomaggiore sembra essere l’unica dedicata a questo santo nell’intera area bellunese, un culto che pare essersi diffuso all’incirca intorno al XVI secolo, con l’arrivo in terra bellunese di religiosi provenienti dal centro Italia.
Sant’Agapito infatti era un giovanissimo martire cristiano, che cadde sotto la persecuzione di Diocleziano, in area laziale.

Fino a pochi decenni di anni fa, l’escursione alla chiesetta di Sant’Agapito era un appuntamento che ricorreva ogni anno, il 18 agosto infatti il parroco di Cesiomaggiore e l’intera comunità erano soliti salire in processione fino alla piccola chiesa e onorare così il santo. In passato veniva invocato contro le tempeste estive  e come protettore dei giovani.

02 - Chiesetta di Sant’Agapito
03 - Chiesetta di Sant’Agapito

Via Roncogna Alta - Cesiomaggiore (BL)