La Chiesa di Sant’Andrea in Monte si trova sulle pendici del Monte Frusseda, nel comune di Ponte nelle Alpi, a 740 metri sul livello del mare. Si tratta di un luogo dalla panoramicità unica, oltre ad essere uno dei posti maggiormente intrisi di storicità di tutto il comune.

La Chiesa di Sant’Andrea in Monte ha delle origini molto lontane: una prima attestazione della sua esistenza risale al 1362; pochi anni dopo, nel 1371, si apprende dell’esistenza di un  “monastero di S. Andrea in Monte” non ancora ben identificato.

Secondo alcuni storici, il complesso che domina il paesino di Polpet ospitò monaci e monache dell’ordine benedettino fino al 1578, anno in cui si assegnarono le sue rendite al Seminario e fu trasformato in semplice beneficio.

Nel 1706 la Chiesa di sant’Andrea in Monte subì un primo restauro per volontà del vescovo Giovanni Francesco Bembo il quale, recatosi faticosamente nel luogo di culto, trovò la chiesa di Sant’Andrea in Monte devastata da un recente incendio.

Secondo gli studi condotti sui lacerti, l’edificio era probabilmente tutto affrescato in un epoca che risale circa al 1400.

Altri restauri risalgono al 1950 e al 1962 con l’obiettivo di non lasciare l’edificio al degrado: infatti si sono verificati numerosi atti di vandalismo.

Le tele dipinte e la bella statua lignea di Sant’Andrea, raro esempio di scultura gotica bellunese, sono custodite nella chiesa parrocchiale di Polpet – Ponte nelle Alpi.

02- ponte nelle alpi - chiesa di san andrea in monte

Sentiero per Sant'Andrea - Ponte nelle Alpi (BL), 32014