La Chiesa di Santa Maria del Rosario si trova nel centro di Cadola di Ponte nelle Alpi (BL), ed è la chiesa più antica e grande del territorio pontalpino.

Di stile neoclassico, l’attuale forma della struttura risale al progetto dell’architetto Giuseppe Segusini del 1862. Precedentemente sempre nello stesso luogo sorgeva una pieve edificata intorno al 1570, ma anch’essa sui resti di precedenti costruzioni: gli storici, infatti, ipotizzano che un primo edificio ecclesiastico in quest’area fosse addirittura risalente a prima dell’anno Mille, come testimoniato da alcuni ruderi visibili sul lato nord della chiesa.

L’arcipretale di Santa Maria del Rosario è la chiesa principale di Ponte nelle Alpi (anticamente Pieve di Frusseda) e raccoglie importantissime opere. Tra esse sicuramente di grande valore è la Pala dell’altare maggiore, firmata da Cesare Vecellio, cugino di Tiziano, e risalente al 1581. Sempre cinquecentesca è anche la pietra del fonte battesimale.

Con il restauro ottocentesco, poi, trovarono sede in questo tempio anche una statua della Madonna del Rosario in legno di cirmolo, opera di Valentino Panciera Besarel, due dipinti di Francesco Frigimelica il Vecchio e numerosi calici, tra cui quello donato da Papa Gregorio XVI, che in gioventù soggiornava nella vicina villa materna Cesa in località Fontanelle.

Notevoli anche gli affreschi del presbiterio e sopra il portone principali, eseguiti nel 1946 da Guido Cadorin.

7 - ponte nelle alpi - pala di cesare vecellio - chiesa di santa maria del rosario

Frazione Cadola - 32014 Ponte Nelle Alpi

0437 99220