La Chiesa di San Valentino e gli Opifici del Tegorzo si trovano in Comune di Quero Vas e compongono quella che una volta era l’area artigianale di Quero.

Il torrente Tegorzo fu sfruttato fin dai primi del Cinquecento per alimentare alcuni opifici, attraverso un canale, la Roggia degli Opifici, che permetteva di raggiungere tutti i folli, i mulini e le altre attività artigianali (erano presenti ben nove ruote nel momento di massimo splendore), solitamente organizzate su stabili su due piani oggi purtroppo totalmente scomparsi.

Perdurando nel Seicento queste attività, e considerata l’importanza che gli opifici avevano per l’economia locale, la famiglia Casamatta progressivamente scelse di acquistarli, fino a creare uno stabilimento di lavorazione e follatura dei panni di prim’ordine.

Nel 1696, poi, la famiglia fece costruire la Chiesa di San Valentino ed il corrispondente oratorio, nelle vicinanze degli opifici e delle abitazioni del luogo, appartenenti ai Casamatta e ai Gobbato, altra importante famiglia che gestiva importanti attività nell’area della roggia.

Distrutta durante la Grande Guerra fu poi ricostruita, e ancora oggi celebra ogni anno la caratteristica benedizione delle arance nel giorno di San Valentino, con i frutti che vengono poi fatti rotolare lungo il pendio su cui sorge la chiesa fino alle acque della roggia.

02 - quero-vas - chiesa di san valentino

Via per Campo, 19, 32030 Quero BL, Italia