La Chiesa di San Daniele Profeta, sconsacrata nel 1959, si trova a Lamon (Belluno), sovrastata dal colle di San Pietro. Sul medesimo colle sorge la Chiesa di San Pietro, patrono di Lamon, edificio di epoca altomedievale anch’essa meritevole di una visita.

Di grande valore artistico, la Chiesa di San Daniele fu edificata nei primi decenni del XVII secolo, su quel che restava di una cappella attestata dal 1529. Il campanile, di sembianze gotiche (o comunque nordiche) e decisamente appariscente, sorge su lato dell’edificio.

La chiesa è strutturata con un’unica copertura a volta, e contiene ancora oggi importanti opere pittoriche, nonostante lo smembramento delle stesse dopo la sconsacrazione, che ha visto molte opere essere spostate nella Chiesa del S.Cuore e nel deposito della canonica. Restano all’interno dell’edificio una Deposizione, attribuita al Frigimelica e posizionata sopra l’altare maggiore, e una serie di affreschi attribuibili al pittore ottocentesco Girolamo Moech.

Dopo la sconsacrazione del 1959 la Chiesa di San Daniele è stata ed è tuttora utilizzata per altri scopi, ossia come contenitore di mostre e spazio per conferenze ed eventi di ogni tipo.

Recentemente ne è stato rivalutato il valore, ed ha subito importanti lavori di recupero conservativo per renderla ancora più funzionale come risorsa culturale per cittadinanza e turisti.

02 - Lamon - Chiesa di San Daniele Profeta

Via Roma, Lamon, BL, Italia