La chiesa di San Valentino a Stramare è un grazioso edificio di culto dedicato al santo protettore contro quello che un tempo veniva chiamato Mal Caduco, un male oggi conosciuto come epilessia.
La chiesa di San Valentino si trova a Stramare, una piccola frazione del comune di Segusino, ormai disabitata, nella parte alta della provincia di Treviso.
Piccola e graziosa, la chiesa di San Valentino a Stramare è formata da una navata rotonda e un presbiterio rettangolare, che permettono di ottenere un’ottima acustica.

La frazione di Stramare è la più piccola del comune e durante il Seicento ha rappresentato il punto d’approdo di molte popolazioni dell’Istria, che cercavano protezione.
Sebbene piccola e lontana da qualsiasi forma di comodità, la frazione di Stramare ha offerto da sempre importanti materie prime, come legna ed acqua, che risultarono indispensabili nella produzione del carbone, che veniva poi rivenduto in città.

Gli abitanti di Stramare hanno lasciato la pieve a metà del Novecento per trasferirsi nell’area industrializzata di Segusino. Ogni anno però il piccolo borgo si ripopola in occasione della festa per il patrono a febbraio e durante il periodo estivo.

La Chiesa di San Valentino a Stramare si affaccia su una piccola piazzetta, a fianco di una fontana ricavata da un unico e massiccio blocco di pietra proveniente dalla Val di Non.

Stramare (TV) 31040