La Chiesa Arcipretale di Col San Martino è un edificio religioso la cui costruzione risale probabilmente a prima dell’anno Mille, quando fu eretto anche il castello di Vidor.
Costruita su progetto dell’architetto Giovanni Rossi e dipendente dalla pieve di Col San Martino, essa diventa parrocchia nel XV secolo.

Ricostruito nella prima metà del Settecento, ai piedi del colle dove sorgeva il castello di Vidor, l’edificio della Chiesa Arcipretale di Col San Martino è costituito da un’unica navata centrale nella quale spicca un tabernacolo con ai lati due sculture di angeli, attribuite alla scuola del Canova.

Il campanile della chiesa Arcipretale di Col San Martino invece è più recente: costruito tra il 1857 e il 1885 rimane intatto anche dopo il primo conflitto mondiale, probabilmente perché utilizzato dall’esercito Austro-Ungarico come vedetta e per questo preservato. L’edifico principale della chiesa però è stato restaurato dopo gli scontri, perdendo così lo stile neoclassico originario.

La chiesa Arcipretale di Col San Martino, dedicata al Santo Nome di Maria, conserva al suo interno altari del Settecento e due pale Francesco Zugno, pittore veneziano vissuto tra il 1707 e il 1787 e alcuni affreschi di Guido Cadorin, altro pittore veneziano, che visse ed operò nel Novecento.

05 - vidor - arcipretale di col san martino

Piazza Zadra, 2 - Vidor (TV) 31020

Orari

Orario Santa Messa:

Mercoledi: 08:00

Vigilie: 18:30 solo sabato, (non per le festività infrasettimanali).
Feste: 08:00, 10:30.