Il Castello di Zumelle si trova in Comune di Mel, in una strategica posizione dominante sulla Valbelluna ed il Piave sopra la località Tiago.

Storicamente riconosciuto come castrum romano, è stato per secoli un fondamentale fortilizio, tanto che secondo alcuni storici la Via Claudia Augusta Altinate, fondamentale arteria di comunicazione e commercio romana, potrebbe essere passata nelle vicinanze del castello, più precisamente attraverso il Passo di Praderadego, per poi attraversare il Piave in località Nave e attraverso Cesiomaggiore e Feltre arrivare a Trento.

Ebbe un ruolo centrale nella guerra fra Goti e Bizantini, divenne feudo di Sofia da Camino sotto il cui dominio raggiunse la massima espansione, con quattro cerchie di mura, due fossati e almeno quattro torri. Dopo la distruzione da parte del vescovo di Belluno e la ricostruzione del vicario imperiale Rizzardo Da Camino, la Repubblica di Venezia nel 1422 concesse la contea di Zumelle al patrizio veneto Giorgio Zorzi, i cui discendenti rimasero signori di Mel fino alla caduta della Repubblica Veneta.

Degna di nota è anche l’antica Chiesa di San Donato nelle vicinanze del castello: oggi chiusa per instabilità strutturale a causa delle infiltrazioni d’acqua, al suo interno conserva un altare settecentesco, mentre sulle mura esterne è possibile ancora scorgere qualche frammento di affreschi gotici.

Oggi il Castello di Zumelle, di proprietà del Comune di Mel,  è ben conservato, ed è sede ogni anno della Fiera della Perdonanza, rievocazione storica del passato glorioso di questo castello.

02 - mel-castello zumelle
03 - mel-castello zumelle

Ristorante Castello di Zumelle, Mel, BL, Italia

circolo.mel@auser.bl.it

www.castellozumelle.it