Il Castello di San Pietro in Tuba è un sito archeologico di Limana, in cui sono in parte visibili i resti di un castello e di un monastero cistercense.

Si trova in una posizione strategica su un colle, posto con vista sulla Valbelluna e altre valli laterali di notevole importanza nel collegamento tra la pianura veneta e le Alpi.

Costruito sui resti di un antico villaggio preistorico, probabilmente dell’Età del Bronzo, fu utilizzato in epoca romana, ma è nel secolo VI che ne fu definita la struttura, ad opera di Goti o Bizantini. Nei secoli successivi si aggiunsero un monastero cistercense, di cui abbiamo evidenze documentali dal 1277, dove secondo la tradizione soggiornò per un periodo Bernardo da Chiaravalle, e la Chiesa di San Pietro, citata già nel 1185.

Incertezze permangono sul controllo del castello, che secondo alcuni studiosi fu prima controllato dai Templari (XIII secolo) e poi dai Cavalieri Teutonici nel Trecento.

La struttura venne però demolita intorno all’anno 1366, probabilmente come clausola dell’accordo tra la Serenissima il signore di Belluno e Feltre dell’epoca, Francesco da Carrara.

Il luogo di culto, frequentato per tutto il Medioevo, continuò anche dopo la soppressione del monastero avvenuta a fine Cinquecento, ma successivamente incuria e degrado contribuirono alla scomparsa della struttura.

Via Laste, 32020 Limana BL