Il Palio di Vidor si tiene ogni anno durante la seconda domenica di settembre.
Durante le giornate del palio si fronteggiano cinque squadre diverse: Centro, Colbertaldo, Alnè di sotto, Alnè di sopra e Bosco.
A queste si sono aggiunte anche Petritoli, una piccola località delle Marche, gemellata con Vidor e dal 2009 Moriago della Battaglia, poiché nei secoli passati il suo territorio era sotto il dominio di Vidor.

Il Palio di Vidor vuole rievocare un fatto storico realmente accaduto: l’assalto al castello da parte degli ungari, un avvenimento datato intorno al decimo secolo.

Il regolamento del Palio di Vidor prevede che ogni contrada porti una scala in legno, partendo dall’abbazia benedettina di Santa Bona, fino ai piedi del colle di fronte al castello.
Dalle pendici del colle, i quattro membri di ciascuna squadra devono trasportare un pesante ariete. Vince chi arriva primo.

Il Palio di Vidor non si esaurisce però con la gara tra le sette squadre, le giornate dedicate a questa festa sono più di una e vedono il paese vestirsi a festa, tra bancarelle, momenti enogastronomici di grande qualità, musica, danze e tanta tanta allegria.

Il Palio di Vidor si inserisce tra le manifestazioni del Settembre Vidorese, un mese intenso, ricco di appuntamenti interessanti, come la Sagra di Santa Bona, la marcia del Ciclamino e la serata marchigiana con specialità Petritolesi.

Via Piave, Vidor - (TV) 31020